Liebster Awards 2016: la mia risposta

liebster awards 2016

I Liebster Awards sono una bella occasione per dire qualcosa di sé e al tempo stesso partecipare ad uno scambio tra bloggers. Ringrazio Raffaele di inviaggioconraf per avermi dato la possibilità di scrivere questo articolo e partecipare al movimento!

Le regole sono:

-Menzionare e ringraziare chi vi ha nominato
-Spiegare le regole
-Condividere il logo ricevuto

-Scrivere 11 cose su di sè
-Rispondere alle 11 domande che ti sono state poste dagli amici blogger
-Nominare altri 11 blogger meritevoli con meno di 200 followers
-Dar loro 11 domande a cui rispondere
-Postare e avvisare delle nominations
11 cose su di me

  1. Sono Sarda
  2. Parlo fluentemente tre lingue
  3. Ho vissuto 3 mesi a New York, 3 mesi in Messico e 3 anni a Londra
  4. Sono follemente innamorata della mia terra nativa e della sua natura
  5. Sono laureata in Lingue e comunicazione
  6. Quando mi accorgo di non saper fare una cosa d’istinto vado nel panico e mi arrabbio col mondo, ma dopo 5 minuti mi calmo e la imparo
  7. Mi piace capire la natura umana e mi affascinano le differenze di pensiero..starei ore ad analizzare gli altri e il mio sogno da pensionata è studiare anche psicologia
  8. Sono molto precisa, puntuale e meticolosa e i miei amici mi prendono sempre per il culo per questo
  9. Mi piace il mio lavoro
  10. Per me la famiglia viene prima di tutto
  11. Amo mangiare

Domande: 

1) Cos’è che ti fa vivere? L’amore dei miei cari e la voglia di avventure di vita
2) Cosa fai ogni giorno della tua vita per renderla migliore? Cerco di condividere qualcosa con gli altri e di mettermi alla prova
3) Qual è il tuo alimento preferito? Al primo posto le lasagne, al secondo sushi
4) Dove preferisci viaggiare? America latina, e comunque ne parlo qua
5) Qual è il Paese che ti ha colpito di più? Messico, ma nella mia lista ce ne sono ancora tanti da vedere!
6) C’è stato un viaggio che è stato in grado di cambiare la tua vita? Mi hanno cambiato sia l’Erasmus a Barcellona sia il Messico
7) Qual è la cosa più strana che ti è capitata in viaggio? Cambiare tutte le mie abitudini e prendere 10kg in tre mesi
8) Che sport pratichi? Al momento vari ma soprattutto corsa. I miei sport abituali sono la fitboxe e balli latini come zumba e reggaetton
9) Qual è il tuo libro preferito? Ne avrei mille, ma nella top 3 ci sono il Libro cuore, Un viaggio chiamato vita di Banana Yoshimoto e La coscienza di Zeno
10) Riusciresti a fare a meno della cosa cui tieni maggiormente per un viaggio? Si, ci riuscirei, ma preferirei non farlo
11) A cosa non riesci a rinunciare? Al mare, purtroppo soffro a vivere in una città senza

Visto che c’ero mi son divertita a rispondere anche a quelle di Raffaele..

1) Immagina di vincere un viaggio per due in una meta da sogno, ma il compagno di viaggio che ti viene assegnato ti sta… “antipatico”, cosa fai?
Parto ugualmente, durante i viaggi ci si avvicina molto o al contrario ci si allontana, non ci sono vie di mezzo. Se quella persona già mi sta antipatica, non si sa mai che nasca un’amicizia!

2) Cosa non manca mai nella tua valigia?
Lenti a contatto perché sono una talpa, un libro e, se me la posso portare dietro, l’acqua. Poi ce ne sarebbero delle altre..

3) Qual è la comodità a cui non potresti mai rinunciare?
Amo ascoltare musica, quindi le cuffie!

4) Con quale mezzo viaggi più volentieri e perché?
Aereo. Mi scoccia dover andare in aeroporto prima ma al tempo stesso sarebbe impensabile muoversi in treno o in nave sulle distanze lunghe.

5) Preferisci Facebook o Instagram? E perché? Facebook perché le persone con cui mi relaziono sono miei amici quindi un loro commento mi fa più piacere, mentre su Instagram spesso li ricevo da persone che non conosco.

6) Qual è la cultura che più ti ha affascinato?
Senza dubbio quella messicana. Nonostante i lati negativi, mi hanno colpito anche per tanti bei pregi. Delle varie culture, comunque, ne parlo qua.

7) Qual è il film che più ti rappresenta?
Odio questa domanda ma tra i film che ho visto più volte nella vita ci sono Dirty Dancing e La vita è meravigliosa di Frank Capra

8) Cosa saresti voluto diventare da grande quando eri piccolo? Una ballerina e mi dispiace non esserlo!

9) L’imprevisto più piacevole e quello più fastidioso avuti in viaggio
Più piacevole, essermi innamorata del mio attuale compagno. Più fastidioso, essere salita sull’aereo per il Messico avendo appena scoperto che c’era stato un imprevisto e non era certo dove avessi poi dormito quella notte.

10) Se fossi una città saresti?
Dire Cagliari sarebbe scontato, per cui dico Barcellona (in effetti si dice che sotto certi versi si assomigliano o per lo meno si potrebbero somigliare): clima mite, mare, persone da tutto il mondo e popolo allegro

11) Destino segnato o creato? 
Destino esistente ma raggiungibile in “X” modi.

Nominations :
claudiacasanova, viaggidipi, clibi. bukurie, mirakirz, chiarinaaroundtheworld, thomas, photoworlder, amilanopuoi, lillyslifestyle e turistipersbaglio

 

Domande per voi :
1) Cos’è per te la felicità?
2) Cosa vorresti fare che ancora non hai fatto?
3) Perché hai un blog?
4) Quale viaggio ti è piaciuto di più nella tua vita?
5) Ciò che ti rende più fiero
6) Qual è il tuo punto forte?
7) Cosa faresti per metterti alla prova?
8) Chi sono i tuoi influencers?
9) Qual è il tuo maggior limite?
10) Come ti vedi tra 5 anni?
11) A cosa non riesci a rinunciare?

Se vi va di partecipare, scrivete il vostro articolo e non dimenticate le regole!

Annunci

4 pensieri su “Liebster Awards 2016: la mia risposta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...